Ad Aprile 2016 un gruppo di operatori legali e sociali, insieme ad alcuni attivisti di Brescia, si sono uniti alla carovana di #OvertheFortress, insieme ad altri 250 tra attivisti ed avvocati da tutta Italia per monitorare la situazione legale e umanitaria nel campo profughi di Idomeni. Per non perdere le spinte nate dall’esperienza vissuta e proseguire nel tenere alta l’attenzione sulla “crisi dei rifugiati” il gruppo, spontaneamente ampliatosi, ha organizzato alcuni momenti di incontro e condivisione per approfondire e tenere monitorato l’evolversi della situazione.

Così è nata l’iniziativa civica che ha dato vita al Comitato “Articolo 10”, nome che richiama l’articolo della Costituzione Italiana che protegge il diritto all’asilo per coloro i quali sia impedito nel proprio Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione Italiana.

Come Comitato vogliamo sottolineare con forza che in quanto cittadini di un’ Unione Europea che da sempre si è fatta promotrice dei Diritti Umani nella lotta contro la tortura e i trattamenti inumani e degradanti, non possiamo ignorare quello che sta accadendo all’interno dei nostri confini, con il tacito assenso che si produce ignorando le testimonianze verbali e fisiche delle persone che a noi vengono a chiedere aiuto e protezione.

Per queste ragioni, per far sentire la nostra voce insieme a quella dei cittadini, dei rifugiati e richiedenti asilo che si trovano nella nostra città, il 21 Gennaio marceremo per chiedere ad alta voce che il diritto di tutti alla libertà di movimento ed a un’accoglienza attiva e dignitosa venga rispettato. .